5° LABORATORIO / 24-26 LUGLIO

REPETITA IUVANT

Sergio Tornaghi
FOTOGRAFIA

IL TEMA
Ogni immagine è virtualmente immortale: contiene dentro di sè un numero praticamente infinito di ripetizioni possibili. Per paradosso, proprio nella ripetizione di foto esistenti c’è uno stimolo potente a inventare e reinterpretare. Insomma, a diventare originali.

IL CONTESTO
Il contesto è lo sfondo, ma lo sfondo non è mai neutro. Nulla è immutabile e tutto scorre, come dicevano i presocratici. Quindi, non esisteranno mai due immagini assolutamente identiche dello stesso soggetto. L’esercizio è proprio questo: sondare e comprendere le differenze sottili fra gli elementi che compongono l’immagine, e apprezzare la patina del tempo, che molto spesso si deposita nelle nostre retine prima che sugli oggetti e sui volti davanti alla camera. Su questo lavoro si va ad innestare la riflessione sul tempo storico, le tradizioni che cambiano, il passare del tempo come sabbia finissima.

IL LAVORO
Trovare sei fotografie storiche che abbiano almeno cent’anni e ri-generare le immagini ripetendo gli scatti originali più fedelmente possibile. I passaggi sono tre. Uno: ricerca delle foto negli archivi privati di Troia e scelta delle sei immagini. Due: casting e progettazione del set. Tre: produzione e postproduzione dello scatto. Più lo scatto sarà sovrapponibile all’originale, più saprà sviluppare un’energia sorprendente e inaspettata.

PER
Laboratorio aperto a tutti

ORARI
Da Venerdì 24 a Domenica 26
Primo appuntamento Venerdì 24 alle 10,00 presso il Convento San Domenico, Troia

PER ISCRIVERSI
IAT Ufficio Turistico Troia, Piazza Giovanni XXIII, tutte le mattine e i pomeriggi fino ad esaurimento posti.